Dario Violi Notizie Stefano Buffagni

Referendum: Maroni datti una mossa!

Il referendum non è propaganda elettorale da sbandierare ogni giorno, ma è uno strumento serio di democrazia diretta e di partecipazione dei cittadini ottenuto grazie al M5S che a inizio 2015 strappato al Consiglio regionale il via libera a una consultazione popolare perché i cittadini possano decidere se la regione debba assumere più competenze e gestire più risorse sulla base dell’articolo 116, terzo comma, della Costituzione. Fosse stato per la Lega Nord, che trattano il referendum come il loro giocattolino personale, eravamo ancora alle proposte incostituzionali sullo Statuto Speciale. Ma come dimostravano prima, e come dimostrano ora le continue perdite di tempo, quella della Lega è più propaganda che una reale volontà di cambiare le cose e permettere alla Lombardia mantenere più risorse sul proprio territorio. Insomma, Maroni e la Lega Nord la smettano di giocare con l’autonomia e si diano una mossa! Fin qui, su questo fronte, non hanno ottenuto nulla. Non serve aspettare ottobre, come dichiarato oggi dal governatore regionale. Se ci fosse reale volontà politica il referendum per garantire più autonomia e risorse alla Lombardia proposto dal M5S si potrebbe fare già a maggio o giugno.

Stefano Buffagni e Dario Violi, consiglieri regionali del M5S Lombardia.

Articoli Correlati

Regionali: Non sorprendono i sogni di Azione su Moratti, il PD chiarisca se sta coi progressisti o con il surrogato del centrodestra

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Olimpiadi, Violi: «In merito ai ritardi le parole di Fontana sono surreali»

Redazione Staff