Dario Violi Notizie Sanità e Politiche Sociali

Vogliamo un patentino per arginare le aggressioni da parte di cani pericolosi

Ho letto tanti commenti sui social all’ultimo caso di cronaca a Bergamo, dove una bambina verte in gravissime condizioni all’ospedale dopo che un cane l’ha azzannata alla testa, di persone amanti e proprietari di cani che esortano chi non è pratico a lasciar perdere e comprare un pesce rosso: io sono pienamente d’accordo.

Non è accettabile che a pagare per l’irresponsabilità dei padroni dei cani siano spesso i bambini. Se diventerò governatore avvierò un progetto concreto per permettere l’acquisto o l’adozione di cani pericolosi solo attraverso il rilascio preventivo, dopo un corso di formazione, di un patentino dalle Ats locali”.

Oggi mancano direttive precise e tutto è lasciato all’iniziativa degli enti locali e il patentino non è obbligatorio. Credo che sia gli allevatori, sia i padroni di cani coscienziosi apprezzeranno al bontà di questa proposta, che aumenterà la sicurezza di tutti.

Questa norma di buon senso aiuta tutti, anche i cani, che rischiano di essere abbattuti dopo un morso che si poteva prevenire.

Avere un cane è una grande gioia ma non è uno scherzo!

Dario Violi

Candidato Presidente Regione Lombardia

Articoli Correlati

Liste d’attesa, Mammì: «Il rispetto dei tempi d’attesa non può essere un regalo di Natale»

Redazione Staff

Degli Angeli: «All’ospedale di Lodi mancano garze e medicinali, sono gli effetti della (non)riforma Moratti-Fontana»

Regionali: Non sorprendono i sogni di Azione su Moratti, il PD chiarisca se sta coi progressisti o con il surrogato del centrodestra