Home Legalità e trasparenza Accordo AEB – A2A: il TAR accoglie la richiesta di azione cautelare
Accordo AEB – A2A: il TAR accoglie la richiesta di azione cautelare

Accordo AEB – A2A: il TAR accoglie la richiesta di azione cautelare

0
2

🔴  ACCORDO AEB – A2A: IL TAR ACCOGLIE LA RICHIESTA DI AZIONE CAUTELARE

Il TAR Lombardia ha accolto la richiesta di azione cautelare per l’operazione societaria tra A2A e AEB0. Il TAR ha, infatti, ritenuto sussistere il “fumus Boni iuris” utile a per sospendere la delibera del comune di Seregno che ha dato il via al l’operazione.

Ce ne parla il consigliere Marco Fumagalli M5S Lombardia:
“Secondo l’ordinanza del TAR sussistono i presupposti per l’estrema gravità e urgenza ai sensi dell’art. 56 c.p.a. in ragione della immediata esecutività della delibera oggetto d’impugnazione, la controversia necessita un approfondimento in sede giudiziale da parte del collegio al fin di garantire effettiva tutela alle parti ricorrenti e mantenere la res adhuc integra si è reso necessario sospendere provvisoriamente l’esecuzione dei provvedimenti impugnati e inibire l’adozione di atti idonei a determinare il consolidarsi di posizioni incompatibili con la piene ed effettiva tutela delle situazioni soggettive dedotte in giudizio”.

‼️ IL 24 GIUGNO CI SARÀ QUINDI LA PRIMA UDIENZA ALLA PRESENZA DELLE PARTI‼️

“Un’azione legale contro i poteri forti e l’arroganza della finanza e l’ignavia della politica brianzola che come al solito subisce decisioni altrui senza pensare a diverse proposte che potrebbero giungere da una gara ad evidenza pubblica, ma soprattutto dal confronto con il territorio. Ma le sedute di consiglio comunali sono state delle mere ratifiche di decisioni altrui senza compensare la gravità della situazione ampiamente invece accolta e dedotta dal TAR.

Le motivazioni del TAR suonano come delle martellate per chi non ha compreso il raggiro in cui è stata posta la Brianza. Ora sono fiducioso che il TAR sospenda tutto anche nell’udienza di fine mese e che la politica brianzola riprenda in mano il tema dei servizi pubblici locali a partire da una grande realtà pubblica dei rifiuti che con Gelsia e CEM gestisce anche i rifiuti di Monza”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali