Home Iolanda Nanni Maugeri minaccia di non pagare gli stipendi: interrogazione M5S

Maugeri minaccia di non pagare gli stipendi: interrogazione M5S

0
1

A seguito della nuova interrogazione presentata oggi dal M5S Lombardia all’Assessore Mantovani in Aula del Consiglio Regionale, la consigliera regionale Iolanda Nanni dichiara: “Dopo la recente minaccia di non pagamento degli stipendi e tredicesime da parte della Fondazione Maugeri e, dato l’aggravarsi della situazione nonché la preoccupazione e l’allarme dei 3500 lavoratori e delle loro famiglie, abbiamo di nuovo attenzionato il caso e sollecitato ad intervenire l’Assessore Regionale alla Sanità Mario Mantovani che sinora aveva assunto una posizione pilatesca, dichiarando che Regione Lombardia non può entrare nell’autonomia gestionale di una Fondazione privata. Oggi – in risposta alla nostra interrogazione – l’Assessore finalmente assume un impegno concreto, previsto per domani 3 dicembre, di incontrare le 6 ASL lombarde che hanno il compito di monitorare la continuità aziendale ed assistenziale della Fondazione e delle sue sedi lombarde (come previsto dalle DGR IX/3856 e DGR IX/4606). Abbiamo chiesto espressamente che le ASL – competenti per il monitoraggio e la verifica della regolarità della continuità gestionale e finanziaria della Fondazione – fossero immediatamente attivate per assicurare la continuità aziendale e assistenziale di FSM, sia a seguito della minaccia di mancato pagamento degli stipendi, sia per la verifica delle forniture di materiale sanitario e assistenziale che, a seguito di segnalazioni sulla scarsità delle stesse, si rende necessario a garanzia della qualità delle prestazioni sanitarie erogate.”

Il M5S Lombardia chiederà riscontro sull’esito dell’incontro di domani con le sei ASL e delle azioni che verranno intraprese.

Iolanda Nanni – Consigliere Regionale M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali