Diritti e pari opportunità Iolanda Nanni Notizie

M5S chiede audizione in Regione su vertenza lavoratori Cameron (Voghera)

Domattina, 13 ottobre 2016, si terrà in Commissione Attività Produttive l’audizione richiesta dal M5S in merito alla situazione produttiva e occupazionale degli stabilimento Grove e Ledeen della società Cameron Italy Srl di Voghera (PV) dove attualmente 160 lavoratori sono a rischio del posto di lavoro.

La Consigliera Regionale M5S Iolanda Nanni, che si è immediatamente interessata alla vicenda, dichiara: “Il 27 settembre scorso ho protocollato una richiesta di audizione in Commissione Lavoro di Regione Lombardia per ascoltare le istanze delle organizzazioni sindacali, RSU e della proprietà sulla drammatica vicenda della Cameron che mette a rischio di posto di lavoro 160 lavoratori. Ho anche richiesto ed ottenuto da ARIFL (Agenzia Regionale per l’Istruzione, la Formazione e il Lavoro) una serie di informazioni societarie sull’azienda da cui emerge che i risultati dei bilanci aziendali negli anni dal 2007 al 2014 si sono sempre chiusi con significativi utili. Abbiamo appreso che il 16/09/2016 si è aperta una procedura di mobilità per 160 dipendenti delle unità di Voghera e che il 6 ottobre 2016 si è tenuto un primo tavolo di concertazione presso il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) al quale era presente anche un funzionario di ARIFL per Regione Lombardia. Domani chiederemo ad ARIFL di relazionarci nel dettaglio gli esiti dell’incontro presso il MISE, nonché chiederemo alla società di chiarire qual è l’assetto societario attuale, non ancora chiaro dato che, dalla scheda di ARIFL, emerge che la Cameron Italy sia controllata al 100% dalla “madre” lussemburghese, mentre da notizie stampa sembrerebbe essere stata acquisita a sua volta dalla multinazionale americana Schlumberger. ”

“Domani chiederò un deciso intervento di Regione Lombardia a tutela dei lavoratori in questa amara vicenda che, ancora una volta colpisce i livelli occupazionali del territorio pavese che è già fanalino di coda in Lombardia per disoccupazione. Non è la prima volta che, sul nostro territorio, assistiamo a scenari simili con aziende che aprono senza troppi scrupoli procedure di mobilità, senza rendere conto del proprio stato reale e soprattutto del piano industriale. L’emorragia di licenziamenti sul nostro territorio sta assumendo profili inquietanti dagli impatti devastanti sui quali la politica ha il dovere di intervenire. Il M5S è al fianco dei lavoratori della Cameron e si adopera, seppur dall’opposizione, con tutti gli strumenti istituzionali a nostra disposizione per la salvaguardia e difesa dei 160 lavoratori.”

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Sostegno alle donne iraniane, il Consiglio regionale approva all’unanimità. Alberti: «Difendere la libertà di poter scegliere e riportare a casa Alessia Piperno»

Redazione Staff