Home Iolanda Nanni Aler. Con la dismissione di ASSET, chi si accollerà il debito? Cosa succederà a Pieve Emanuele? Interrogazione all’Assessore alla casa

Aler. Con la dismissione di ASSET, chi si accollerà il debito? Cosa succederà a Pieve Emanuele? Interrogazione all’Assessore alla casa

0
0

ASSETIolanda Nanni, consigliere regionale M5S e componente della Commissione di Inchiesta su ALER Milano dichiara: “Apprendiamo che è stato completato il processo di dismissione delle società controllate e partecipate da ALER Milano, il cui avvio fu proposto dal M5S Lombardia già lo scorso 26 novembre 2013, in Aula del Consiglio Regionale, con l’Ordine del Giorno 132 che però fu respinto dalla maggioranza. Prendiamo atto che la Giunta regionale abbia fatto un passo indietro e capito, un po’ tardivamente, l’importanza di dismettere le “scatole cinesi” di ALER Milano, prima fra tutte la società ASSET, usata per intraprendere speculazioni immobiliari improvvide e fallimentari, come quelle di Pieve Emanuele e Garbagnate. ASSET è controllata al 100% da ALER Milano e la sua gravissima esposizione finanziaria è emersa proprio grazie al lavoro del M5S in Commissione di Inchiesta attraverso l’esame dei bilanci, documenti contabili e degli organi di gestione e controllo.”

“Appurai e denunciai io stessa, proprio in Commissione di Inchiesta – continua Nanni – che i debiti contratti da Asset ammontano a oltre 145 milioni di Euro, di cui 40 milioni figurano come ipoteche sul patrimonio ALER: complessivamente ALER Milano ha fornito garanzie di pagamento sull’intero ammontare dei debiti contratti da ASSET. Già in quella sede lanciammo l’allarme: ora che ASSET viene dismessa, chi si accollerà il pauroso debito? ALER Milano ha a sua volta una posizione debitoria pari a circa 350milioni di Euro con il rischio, ormai attuale, di doversi accollare almeno altri 105 milioni di euro. Esigiamo dunque risposte dall’Assessore Regionale alla Casa a cui abbiamo presentato un’interrogazione (SCARICA QUI). Il Piano di Risanamento intrapreso dalla nuova Presidenza di ALER Milano pare aver fatto i conti senza l’oste, senza cioè aver tenuto in debita considerazione questo ulteriore vertiginoso disavanzo di ASSET. Nella nostra interrogazione, chiediamo inoltre conto all’Assessore Regionale di quale sarà il destino di aree, come quella di Pieve Emanuele, letteralmente abbandonate da un decennio ad un irreversibile degrado che ricade sulla popolazione e sul quale fu stipulato, non più tardi di luglio scorso, un Protocollo di Intesa tra  Regione Lombardia, Comune di Pieve Emanuele, Fondazione Cariplo, ALER Milano, CDP Investimenti Sgr, Polaris Real Estate Sgr e Fondazione Housing Sociale mai avviato nei fatti né con stanziamenti, né con azioni concrete per il PRU di Pieve Emanuele.”

 

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali