Notizie

Gori si deve dimettere, non usi la poltrona di sindaco come salvagente.

Finalmente il PD getta la maschera e senza fare le primarie candida alla carica di Presidente della regione chi elogia il modello di buona amministrazione del centro-destra di Formigoni, un condannato a sei anni per tangenti nella Sanità. Dopo vent’anni di finta opposizione il PD ci dice chiaramente cosa vuol fare in Lombardia e dimostra di essere identico al centro destra. Il M5S è l’unica alternativa, nei programmi, negli obiettivi e nel mantenere gli impegni presi con i cittadini. Ci attendiamo le dimissioni immediate di Gori da sindaco: il ruolo di consigliere regionale e quello di sindaco sono incompatibili. Bergamo ha bisogno di un primo cittadino realmente interessato a lavorare per la città e concentrato sui problemi dei bergamaschi, non sulla sua personale carriera politica. Gori non può usare la sua poltrona come salvagente.

Dario Violi – Portavoce Regionale M5S
Marcello Zenoni e Fabio Gregorelli – Portavoce comunali M5S Bergamo

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Centrodestra salva La Russa, Di Marco: «Anche in Regione Lombardia comanda Fratelli d’Italia»

Redazione Staff