Home Notizie La settimana del Movimento 5 Stelle Lombardia
La settimana del Movimento 5 Stelle Lombardia
4

La settimana del Movimento 5 Stelle Lombardia

0
4

vitaliziEditorialino

La proposta di abrogazione totale dei vitalizi agli ex consiglieri regionali presentata dal Movimento 5 Stelle al tavolo di lavoro sui costi della politica che si è riunito nella serata di ieri, è stata depennata. Lo ribadiamo, i partiti devono trovare il coraggio di cancellare i privilegi agli ex consiglieri. Stiamo parlando di migliaia di euro versati dalla Regione ogni mese a ex politici. Non è tollerabile che chi ha versato, è il caso di un ex consigliere, per cinque anni 513,70 € al mese possa ricevere un vitalizio da 3.159,93 € al mese. Abbiamo rilanciato al tavolo la una proposta di ricalcolo del vitalizio su base contributiva esattamente come qualsiasi cittadino che abbia versato contributi a INPS e di alzare l’età alla quale è possibile ricevere il privilegio. E’ l’ipotesi più radicale e di fatto cancellerebbe gran parte degli ingiusti privilegi. Al tavolo le forze politiche sembrano orientate a una riduzione di un misero 10 % dei vitalizi. E’ una proposta inaccettabile esattamente come i tempi biblici di discussione. La prossima seduta del tavolo è fissata per il 5 marzo. In Regione evidentemente non c’è la volontà politica di cancellare i privilegi. Altre notizie

Consiglio regionale

FUSIONE DEI COMUNI. Il Movimento 5 Stelle, come è dichiarato nel programma elettorale, è a favore delle fusioni sotto 5mila abitanti come da programma. In Lombardia si sono tenuti alcuni referendum sulla fusione dei Comuni e il Consiglio regionale è stato chiamato a ratificare la decisione alla luce del risultato emerso dalle urne. Abbiamo sostenuto i progetti di fusione ma abbiamo dichiarato sin dall’inizio che avremmo sempre rispettato l’esito referendario e le scelte dei cittadini. Sulle fusioni abbiamo assistito a scontri politici tra partiti tradizionali che avevano come unico obiettivo quello di mantenere il controllo su questo o quel comune in spregio alla volontà popolare. Proprio per questo, e per rispetto per il metodo del referendum che reputiamo strumento principe della democrazia diretta, il nostro voto è stato contrario alle fusioni nelle quali non è prevalso il sì al referendum, nel pieno rispetto della volontà dei cittadini coinvolti. Video

ALER: 345 MILIONI DI EURO DI BUCO. Il Presidente della Regione Lombardia è intervenuto in Consiglio regionale per relazionare sulla due diligence della Società di revisione contabile BDO che ha rilevato un debito per Aler Milano di 345 milioni di euro. E’ una voragine di molto superiore a quella ipotizzata dallo stesso Maroni, di 80 milioni di euro, in una relazione al Consiglio regionale del 30 luglio 2014. E’ questa l’eccellenza lombarda? Dire che siamo indignati è troppo poco! La denuncia in aula di Maroni è stata accolta tra gli applausi dei partiti e un rincorrersi di dichiarazioni della Casta tese solo ad autoassolversi. La Lega ha persino detto che non è compito del Consiglio accertare le responsabilità. Certo, sarà compito della Magistratura verificare il danno erariale al patrimonio pubblico per questa gestione che ha portato l’ente sull’orlo del fallimento. Ma le responsabilità politiche di 18 anni di amministrazione Formigoni non esentano da responsabilità nessun partito politico, Lega inclusa, dato che il sistema delle nomine politiche è stato perpetrato da questa maggioranza anche con la recente riforma ALER e addirittura molte cariche apicali sono state riconfermate o spostate su altre ALER. Questo significa che le nomine vengono effettuate senza tenere in alcun conto le responsabilità dei funzionari per la cattiva gestione degli enti pubblici. Video 1, Video 2

REATO DI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA.  Consiglieri regionali della Lega Nord hanno approfittato della seduta del Consiglio regionale per esporre cartelli a favore del “reato di clandestinità” e per urlare slogan contro il Movimento 5 Stelle. E’ una sceneggiata che una volta di più mostra il vero volto razzista del partito che guida la Lombardia.

Commissioni regionali

AGRICOLTURA. Si sono tenute le audizioni in merito al pdl 124 (autorizzare mezzzi motorizzati sui sentieri di montagna) con il WWF, Coldiretti e DG agricoltura/foreste. Il Movimento 5 Stelle si è espresso, nel corso del dibattito,  contro le modifiche proposte dal progetto di legge 124.

AMBIENTE. Si sono tenute le audizioni in merito al par 16 (trattamento e spandimento in agricoltura dei fanghi provenienti dai depuratori). Si è poi deciso di rimandare l’espressione del parere da parte della commissione perché la Direzione Generale ambiente dovrebbe tener conto di tutte le osservazioni emerse dalle audizioni e rielaborare il documento.

ATTIVITÀ PRODUTTIVE. In Commissione prosegue frenetica la redazione del PDL 111 per il rilancio delle imprese e dell’occupazione in Lombardia. Il Movimento, considerando prioritari tali obiettivi, s’adopera – da un lato – per assicurare che le misure volte a stimolare il tessuto economico siano accessibili e trasparenti, nonché dirette a incentivare l’innovazione sostenibile e – dall’altro – per bilanciare la legittima esigenza di semplificazione burocratica con la necessità di garantire un’efficace tutela dell’ambiente e della salute pubblica. La Commissione ha inoltre cominciato a osservare un progetto di legge d’iniziativa popolare a sostegno delle organizzazioni del commercio equo e solidale, nonché la proposta per il rinnovamento del regolamento regionale relativo all’elenco delle associazioni dei consumatori e relativo comitato. Da ultimo, sono stati auditi i lavoratori della Carrier SpA di Villasanta (MB) con riferimento alla crisi che si protrae ormai da anni in tale stabilimento.

CULTURA. Nel corso della Commissione regionale cultura il Movimento 5 Stelle si è astenuto sulla proposta di modifica della legge 28 del 2008 che riguarda la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale in Lombardia. Abbiamo partecipato al gruppo di lavoro che ha proposto modifiche e integrazioni alla legge esistente. Il nostro obiettivo era quello di promuovere azioni concrete per la valorizzazione del patrimonio storico culturale della Grande Guerra evitando in tutti i modi qualsiasi episodio di commemorazione strumentale e retorica. Abbiamo ben chiaro il valore della memoria storica e della conservazione del patrimonio culturale. Ci siamo però astenuti sul progetto di legge perché non sono stati accolti nostri emendamenti che ritenevamo importanti, come la valorizzazione di ecomusei esistenti e il coinvolgimento della Commissione, e non solo dell’Assessore, nelle nomine del Comitato scientifico previsto nella legge. Inoltre è stata drastica la riduzione dei fondi destinati alla legge voluta dall’Assessore alla cultura.

SANITÀ.  Si è riunito il gruppo di lavoro sul pdl 21 “Istituzione della leva civica volontaria”. Dopo una discussione generale si è deciso che arriveranno – la prossima settimana –  gli emendamenti al pdl da parte dei tre assessorati (famiglia, politiche per i giovani e lavoro)  coinvolti e presenti oggi al tavolo. M5S ha sollevato diverse obiezioni relative al ruolo della regione e alla scelta dell’Assessorato che dovrà finanziare il progetto. Si è tenuta poi una audizione con il prof Zonta della fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia in merito alla presentazione dll’approccio della tecnica radioterapica antitumorale – BNCT e si è parlato dei pazienti affetti da mesotelioma. Si è tenuta una audizione con il direttore del reparto di Anatomia Patologica dell’Ospedale San Paolo di Milano in merito alla morte improvvisa perinatale e la SIDS. Il prof. Bulfamante ha parlato del protocollo attuativo della legge nazionale sulla SIDS. Il lavoro è stato ultimato ora è sul tavolo del Ministro per la firma e deve poi passare dalla Conferenza Stato –Regioni.  C’è da fare chiarezza sull’argomento perché una cosa è la SIDS- conosciuta anche come morte in culla – , un’altra è la morte del bambino entro il primo anno di vita, un’altra ancora è la morte del feto in utero. Siamo venuti a conoscenza  che in Lombardia si parla di 20- 25 casi all’anno. Nella prossima seduta verrà votata dalla Commissione una risoluzione che verrà poi iscritta ai lavori dell’aula Consiliare. Ulteriore audizione infine con alcuni rappresentanti dell’Associazione Nazionale di Senologi Chirurghi (ANISC). Ci sono 8000 casi sospetti di tumore la seno ogni anno in Lombardia. 800 di questi si potrebbero ricollegare a casi ereditari. Dopo il caso di Angelina Jolie Portatrice del gene mutato che aumenta sensibilmente la probabilità di ammalarsi di cancro al seno si fa asportare preventivamente entrambe le mammelle, aumentano anche in Lombardia richieste di questo genere. Quello che è stato chiesto dagli esponenti dell’Associazione è che regione Lombardia controlli la situazione creando dei centri che diventino punto di riferimento per tutte le donne che vogliono preventivamente sottoporsi al controllo del gene BRCA1 che dà l’87 per cento di probabilità di avere il cancro al seno e il 50 per cento quello alle ovaie – come si legge in letteratura. Attualmente cosa succede nella nostra Regione? La donna si reca dal proprio medico di famiglia per richiedere la prescrizione del test. Questo meccanismo ha però un pericolo di fondo:creare “ falsi allarmismi” e di conseguenza “false pazienti”.

TRASPORTI. L’Assessore regionale ai Trasporti Maurizio Del Tenno è intervenuto in Commissione trasporti per relazionare sui problemi della linea ferroviaria Mantova-Cremona-Milano. M5S ha evidenziato, ancora una volta, i problemi cronici della linea servita da treni obsoleti e inadeguati e proposto la valutazione del raddoppio della linea, almeno per tratti funzionali, che farebbe guadagnare in termini di regolarità, efficacia ed efficienza del servizio. Video

Interrogazioni, mozioni, interpellanze e risoluzioni

TRASPARENZA PER LE AZIENDE OSPEDALIERE. Il Movimento 5 Stelle depositerà un atto che impone piena trasparenza alle Aziende ospedaliere lombarde. In particolare è necessario censire quante e quali sono le AO e le ASL lombarde che non sono ancora adeguate rispetto alle normative sia per le pubblicazioni che per la nomina per il responsabile per la trasparenza e come pensa di intervenire l’Assessorato nei riguardi delle strutture non ancora a norma.

PROBLEMATICHE DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE. Il Movimento 5 Stelle ha inviato diverse lettere ai dirigenti di strutture ospedaliere per ottenere informazioni specifiche su temi come i casi di Legionella all’Ospedale San Paolo, le problematiche relative alla Città della Salute e documentazione sulle verifiche di sicurezza presso l’Ospedale San Carlo. M5S ha scritto anche al ministro della Salute Lorenzin per sollecitare una richiesta di accesso agli atti relativo alle spese e ai costi per la sanità lombarda.

QUANTO PESANO GLI ZAINETTI SCOLASTICI? Il Movimento 5 Stelle chiede alla regione se è stato avviato il monitoraggio sul trasporto di materiale scolastico e sul peso degli zainetti e quali azioni ha intrapreso la Regione per prevenire i disturbi ai muscoli scheletrici di alunni e alunne.

EX ZUCCHERIFICIO DI CASEI GEROLA (PV). Il movimento 5 Stelle chiede quale sia stato l’iter amministrativo che sta portando alla riconversione dell’ex zuccherificio in centrale a biomasse con colture dedicate, a fronte di una linea dell’assessorato all’agricoltura che vorrebbe prediligere per le centrali a biomasse l’utilizzo di reflui zootecnici e materiali di scarto.

DISCARICA DI MOZZATE (CO). Il movimento 5 Stelle chiede alla Regione il motivo del rilascio del decreto di compatibilità ambientale (VIA) per l’impianto nonostante la zona della discarica sia già compromessa dal punto di vista ambientale.

LAGO NERO DI CAMBIAGO  (MI). Il lago fa parte degli 800 siti contaminati censiti da Regione Lombardia, si chiede se la Regione abbia intenzione di finanziare e supportare il comune per la bonifica.

AIA (Autorizzazione integrata ambientale). Il Movimento 5 Stelle chiede alla Regione di pubblicare la documentazione relativa alle procedure AIA, come fanno la regione Emilia Romagna e Il Ministero dell’Ambiente.

Ufficio di Presidenza

L’ufficio di presidenza ha discusso di:

1) Definizione dei residui relativi agli stanziamenti per l’acquisizione di personale del gruppo Il Popolo della Libertà alla data del 20 novembre 2013 e contestuale suddivisione tra il gruppo Nuovo Centrodestra e il gruppo Forza Italia – Il Popolo della Libertà – Berlusconi Presidente. Si tratta di una delibera che ricalcola i fondi per il personale dei gruppi consiliari del Nuovo Centrodestra e di Forza Italia a seguito della divisione del gruppo consiliare Popolo della Libertà. I calcoli sembrano corretti. Si tratta sostanzialmente di presa d’atto. Voto favorevole di M5S.

2) Bando di concorso regionale per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Lombardia, previsto ai sensi dell’art. 3 della l.r. 14 febbraio 2008, n. 2 – Proroga del termine per la presentazione degli elaborati. E’ una delibera che sposta la scadenza dal 20 al 31 gennaio 2014 per la presentazione degli elaborati degli studenti in relazione al bando di concorso in ricordo dell’esodo e del martirio dalmata-giuliano-istriano, non essendo pervenuti elaborati finora, nonostante l’attività di comunicazione svolta.

3) Revoca della deliberazione dell’Ufficio di Presidenza 9 settembre 2013 n. 184 “Concessione di patrocinio oneroso del Consiglio regionale all’Esercitazione di protezione civile per il raggruppamento dell’A.N.A. A Palazzolo S/O e paesi limitrofi promossa dal Gruppo Alpini di Palazzolo Sull’Oglio (BS), che si terrà dal 27 al 29 settembre 2013 ”Conferma del patrocinio a titolo gratuito per la medesima iniziativa. La delibera revoca il contributo concesso in quanto non sono mai arrivati agli uffici i giustificativi di spesa e mantiene il solo patrocinio gratuito (l’evento si è già svolto ed io avevo votato contro il patrocinio oneroso). Il voto di M5S è stato favorevole.

A seguire dieci delibere con quattro richieste di patrocinio gratuito e sei richieste di patrocinio oneroso per le quali valgono le stesse considerazioni e indicazioni di voto delle sedute precedenti. Nella documentazione fornita vi è un prospetto riassuntivo che riporta il budget 2014 per i patrocini onerosi, pari a 395.950 € (noi abbiamo votato contro il bilancio 2014 del CR anche per la presenza di questa spesa). Le sei delibere di questa seduta richiedono 10.800 €.

Eventi

Convegno – Tangentopoli ieri e oggi Il 17 febbraio 2014 si terrà, presso la Sala Pirelli (Consiglio Regionale Lombardia – Palazzo Pirelli – Via Fabio Filzi 22 – Piano 1) alle 15, il convegno “Tangentopoli ieri e oggi” organizzato dal Movimento 5 Stelle Lombardia. A oltre vent’anni dall’indagine giudiziaria che ha mutato radicalmente la geografia politica del paese, Gherardo Colombo e Francesco Greco, i Magistrati del Pool di “Mani Pulite”, sollecitati dal Direttore de “Il Fatto Quotidiano on-line” Peter Gomez, si confronteranno sul significato di Tangentopoli, sul suo valore e sulla sua influenza.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali