Home Lecco Lecco: Domus Caritatis, il consiglio rifiuta il dibattito

Lecco: Domus Caritatis, il consiglio rifiuta il dibattito

0
0

Il Consiglio regionale della Lombardia, che si è riunito ieri, ha respinto la discussione di una mozione urgente presentata da Silvana Carcano, portavoce regionale del M5S, sull’aggiudicazione di appalti per l’accoglienza di cittadini stranieri alla società Domus Caritatis il cui Vice Presidente e fondatore, Tiziano Zuccolo, è stato arrestato lo scorso 4 giugno 2015 nell’ambito dell’inchiesta “Mafia Capitale”.

La mozione chiedeva alla Giunta regionale di attivarsi “presso il Ministero dell’Interno e la Prefettura di Lecco per revocare, o quanto meno, sospendere provvisoriamente l’affidamento alla Domus Caritatis dell’appalto per il servizio di accoglienza di cittadini stranieri presenti ed eventuali futuri richiedenti protezione internazionale e la gestione dei servizi connessi”.

Per Silvana Carcano “la mozione avrebbe dovuto essere discussa e votata a occhi chiusi. Non è tollerabile che gli appalti pubblici finiscano a società i cui membri sono oggetto dell’attenzione delle Procure. La revoca dell’appalto si configura come una misura cautelativa, stiamo infatti parlando di risorse di tutti i cittadini. I partiti non conoscono evidentemente la parola legalità e prevenzione”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali