Home Iolanda Nanni Difensore regionale: mercato del pesce sulle nomine. Scadenze non rispettate.
Difensore regionale: mercato del pesce sulle nomine. Scadenze non rispettate.

Difensore regionale: mercato del pesce sulle nomine. Scadenze non rispettate.

0
0

“Abbiamo di fronte un Consiglio Regionale totalmente incapace di rispettare le scadenze delle nomine che, puntualmente, diventano oggetto di un mercato del pesce che dura mesi e non consente agli organi di potersi insediare. Il Difensore Regionale è una figura fondamentale per la tutela dei diritti e degli interessi di cittadini, associazioni, comitati e imprese, ed e’ stata anche una figura importantissima per noi consiglieri regionali al quale nostro malgrado, molte volte, siamo stati costretti a rivolgerci per tutelare il nostro diritto di accesso, davanti al silenzio della politica e delle istituzioni che ci hanno negato la possibilità di accesso ai documenti amministrativi. Una carica molto ambita per via dell’indennità pari a quella dei consiglieri regionali. Uno di quegli incarichi che fa gola ai partiti per incaricate “gli amici di partito” non certo chi ha un CV di competenze specifiche per ricoprire quel ruolo.

Oggi in Aula ci sono state 4 votazioni andate tutte a vuoto con un entusiasmante testa a testa fra le “prime scelte” della maggioranza: Richard Rizzi e Carlo Lio, entrambe nomine care a Forza Italia. Rizzi ha un cv tutto politico per via  “dinastica” ed è noto alle cronache per essere un “sistemato” dall’ex Vice Presidente Mantovani su “esplicita richiesta di Berlusconi”, il secondo già segnalato dal M5S come incandidabile per assenza di titolo di studio (licenza media) adeguato alla funzione che dovrebbe ricoprire. Se queste candidature sono la “prima scelta” della maggioranza alla carica di Difensore Regionale, siamo in una botte di ferro!” così Iolanda Nanni, capogruppo del M5S Lombardia, commenta il rinvio, dopo quattro votazioni che non hanno raggiunto la maggioranza qualificata, della nomina del Difensore regionale.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali