Lavoro, istruzione e formazione Marco Degli Angeli Notizie

Gli educatori professionali hanno il diritto di esercitare la professione

Nel Consiglio regionale di martedì 11 settembre il M5S Lombardia ha votato a favore di due mozioni che impegnano la Giunta regionale a risolvere il problema dell’equipollenza dei titoli di studio da educatore professionale acquisiti tra il 1999 e il 2003. Non ha senso che dei diplomati non siano più riconosciuti e corrano il rischio di smettere di lavorare. Parliamo di persone che hanno studiato con profitto al corso regionale di educatore di tre anni, con esami e qualifica, e che, da anni, svolgono attività assistenziale irrinunciabile con bambini, adolescenti o anziani. È dal marzo 2018 che il loro titolo ha perso valore per una legge specifica sul loro albo professionale di riferimento. Ma quei circa 2300 lombardi meritano tutto il sostegno e la difesa della nostra regione, il cui intervento nelle sedi opportune è fondamentale. Il loro titolo non è carta straccia e hanno pieno diritto di esercitare la professione.
Marco Degli Angeli – Consigliere regionale del M5S Lombardia

Articoli Correlati

Flash-Mob: “I giovani” non si fanno più fregare. Una canzone-denuncia contro il precariato

Carolina Russo De Cerame

Degli Angeli: «All’ospedale di Lodi mancano garze e medicinali, sono gli effetti della (non)riforma Moratti-Fontana»

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff