Home Expo La settimana del Movimento 5 Stelle Lombardia
La settimana del Movimento 5 Stelle Lombardia
0

La settimana del Movimento 5 Stelle Lombardia

0
0

Editorialino

m5sarmiDura protesta dei consiglieri regionali di M5S Lombardia che, nel corso del Consiglio regionale di martedì 7 gennaio, hanno indossato magliette e esposto cartelli con la scritta “Fuori le lobby delle armi dal Consiglio regionale, no all’esportazione di armi” contro lo snellimento delle pratiche burocratiche per l’esportazione di armi. L’idea di favorire il commercio di armi da fuoco prodotte in Lombardia è stata portata all’attenzione dell’aula consiliare con una mozione presentata dalla Lega Nord e dalla Lista Maroni Presidente e sostenuta dai capigruppo di Forza Italia, NCD, Fratelli d’Italia e Pensionati e da Corrado Tomasi del PD. La Maggioranza ha approvato la mozione con il voto contrario di M5S.

Il commercio delle armi cosiddette “civili” è in crescita, i fatturati aumentano, chiediamoci perché. Perché i conflitti sono in continuo aumento. Più armi da fuoco produciamo, più conflitti e repressione dei governi ci saranno. Un circolo vizioso che dobbiamo spezzare. M5S dice no a qualunque tipo di favore o sburocratizzazione ai commercianti di armi. La mozione ha un chiaro interesse lobbistico che va a favorire chi costruisce strumenti di morte. Il Movimento 5 Stelle ha enorme interesse a difendere il lavoro utile e il commercio utile, ma non il mercato delle armi che va disincentivato in tutti i modi. E i regolamenti europei vanno rispettati. Per noi chi produce armi avrebbe bisogno di maggior controllo e burocrazia, altro che di favori. E’ una mozione totalmente fuori luogo, in quanto chiede di intervenire per modificare normative nazionali di recepimento di un regolamento comunitario, ma, come tutti dovrebbero sapere, i regolamenti vanno applicati come sono e non ci sono normative di recepimento, come per le direttive. Ci piacerebbe

Le armi portano violenza e guerra e finiscono per essere vendute in paesi repressivi. Armi per uso civile bresciane sono state trovate in Siria. Sappiamo bene per che cosa sono utilizzate. Il commercio di armi favorisce il prolungamento dei conflitti, promuove la cultura della violenza e contrasta i processi di pace. Il settore della vendita di armi è impregnato di corruzione. La casta a sostegno della mozione, dice di voler sostenere il lavoro. Perché in Consiglio non si è chiesta la sburocratizzazione di settori come il turismo o il non profit? Questa mozione è un inchino alle lobby delle armi. Non ci ha sorpreso la spaccatura del PD regionale che ha votato in parte a favore e in parte contro la mozione. Tomasi ha espresso tutto il suo amore per le armi in un aulico discorso a favore della loro costruzione definendo la protesta del Movimento 5 Stelle una sceneggiata demagogica. Peccato che il suo voto favorevole sia testimonianza dei pericolosi cedimenti dep Partito democratico sulla cultura della pace.

Video della protesta di M5S Lombardia

Rassegna stampa media nazionaliRassegna stampa media locali

expogun2

Altre notizie

Consiglio regionale

esodatiSOSTEGNO AGLI ESODATI. Il Consiglio regionale ha discusso e approvato all’unanimità una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle della Lombardia a sostegno degli esodati lombardi a reddito zero.
M5S ha chiesto all’Assessore Valentina Aprea di includere nell’intervento a sostegno degli esodati, anche coloro ai quali l’intervento di mobilità è già scaduto ed un costante monitoraggio sugli esiti delle iniziative intraprese direttamente da Regione Lombardia. Si è chiesto che si garantisca agli esodati penalizzati dalla riforma Fornero, un traghettamento all’età pensionabile al fine di ristabilire un minimo di giustizia sociale e supportare famiglie che oggi vivono momenti di fragilità.

NUBE DI AMONIACA A PADERNO DUGNANO (MI). Il Consiglio regionale ha approvato  una mozione urgente presentata da M5S Lombardia sulle esalazioni che provengono da 10mila tonnellate di ceneri pesanti, provenienti dell’inceneritore di Brescia e stoccate nell’impianto di proprietà della Leganti Naturali srl. e sul pericolo che corrono i cittadini che vivono nel Comune di Paderno Dugnano in Provincia di Milano dove è depositato quel materiale critico. L’azienda avrebbe dovuto garantire uno stoccaggio adeguato per quei rifiuti speciali ed evitare la dispersione di materiale polverulento nell’aria, rumori ed emissione di odori. La situazione è allarmante: ancora oggi i cittadini lamentano forti odori che ricordano l’ammoniaca e problemi respiratori. Chiediamo che la Giunta risolva immediatamente questo grave problema dando anche seguito all’articolo 29 del Codice Ambientale perché diffidi o revochi le concessioni all’azienda accollando le spese di bonifica all’impresa e non alla collettività.   L’assessore Terzi ha voluto togliere dalla mozione la richiesta di rimuovere le ceneri subito, dichiarando che è materiale utile all’azienda non appena riprenderà i lavori. Noi crediamo che prima della necessità dell’azienda, ci sia la salute dei cittadini. Monitoreremo l’avanzamento della mozione. Rimaniamo molto delusi per l’atteggiamento dell’assessore, che, come ASL e ARPA, semplifica la questione senza dati alla mano, chiedendo un atto di mera fiducia ai cittadini, che nel frattempo continuano a vivere profondi disagi.

OSPEDALE GIOVANNI XXIII DI BERGAMO. Il Movimento 5 Stelle ha votato a favore di una mozione che intende risolvere le problematiche relativo al parcheggio dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. M5S, nel corso della discussione, ha chiesto una programmazione più oculata delle grandi opere. Abbiamo condiviso la richiesta che Regione Lombardia intervenga sul parcheggio dell’ospedale per tutelare gli ospiti della struttura ed i loro parenti. Vogliamo che i cittadini, che vivono un momento di difficoltà, non debbano pagare nulla quando si recano in ospedale per delle cure.

PROLUNGAMENTO DELLA METROPOLITANA 2 A VIMERCATE. Voto favorevole di M5S alla mozione che invita la Giunta al prolungamento della MM2 a Vimercate. In aula il movimento ha spiegato che il trasporto su ferro è sempre preferibile a quello su ruota e che un servizio di trasporto su rotaia già esisteva nella zona e che è stato cancellato e preferito erroneamente al trasporto con pullman. L’orientamento per il futuro dovrà essere quello di favorire il trasporto pubblico.

ALLEVAMENTO AVICOLO A BUSTO GAROFALO (MI). M5S Lombardia vota favorevolmente alla mozione per impedire l’insediamento di un allevamento avicolo intensivo a Busto Garofalo in provincia di Milano.

ATTIVITÀ’ ESTRATTIVA IN CAVE A PRESTITO. M5S Lombardia si è astenuto su di una mozione

SCLEROSI SISTEMICA PROGRESSIVA. M5S Lombardia ha votato a favore di un a mozione per riconoscere alla sclerosi sistemica progressiva (sclerodermia) lo status di malattia rara.

INDICE DI VIRTUOSITÀ NEL PATTO DI STABILITÀ. M5S Lombardia ha votato a favore di una mozione che chiede l’introduzione anche a livello nazionale di un indice di virtuosità nell’ambito della revisione delle modalità di applicazione del Patto di Stabilità interno e che impegna la Giunta a fornire il necessario supporto tecnico ai ministeri coinvolti così da evitare inutili tempi di attesa dovuti a strumentali approfondimenti tecnici.

Commissioni regionali

AFFARI ISTITUZIONALI.  Nel corso della riunione della Commissione il Movimento 5 Stelle Lombardia ha votato contro la fusione di alcuni comuni lombardi nei quali era stato tenuto un referendum consultivo che aveva stabilito che la volontà dei cittadini era orientata contro la fusione. Il nostro programma nazionale è chiaro: fusione per i comuni sotto i 5 mila abitanti. Abbiamo sostenuto nei territori coinvolti dal referendum i progetti di fusione ma abbiamo dichiarato sin dall’inizio che avremmo sempre rispettato l’esito referendario e le scelte dei cittadini. Sulle fusioni abbiamo assistito a scontri politici tra partiti tradizionali che avevano come unico obiettivo quello di mantenere il controllo su questo o quel comune in spregio alla volontà popolare. Proprio per questo, e per rispetto per il metodo del referendum che reputiamo strumento principe della democrazia diretta, il nostro voto è stato contrario alle fusioni nelle quali non è prevalso il sì al referendum, nel pieno rispetto della volontà dei cittadini coinvolti. Sono del tutto pretestuose quindi le polemiche del Partito democratico che ha valutato l’esito dei referendum di fusione solo sulla base della propria convenienza di partito.

TERRITORIO E INFRASTRUTTURE. Si è svolta l’audizione del Comitato Ticino 2000, invitato dalla consigliera regionale M5S Iolanda Nanni, la quale ha risposto ad un appello del Comitato per la salvaguardia e riqualifica del Ponte delle Barche di Bereguardo, in Provincia di Pavia. Il ponte delle barche, ultimato nel 1913, è uno tra gli ultimi esempi di collegamento fluviale realizzato su chiatte che  unisce Bereguardo e Zerbolò e si trova in stato di semi abbandono. M5S ha chiesto che l’opera sia salvaguardata con un intervento di recupero sia per il suo valore storico artistico e sia come via di collegamento e ha ottenuto l’avvio di un tavolo tecnico di lavoro che trovi soluzioni concrete.

SANITÀ. Mercoledì 8 gennaio  la seduta della commissione sanità è stata dedicata alle audizioni. La prima audizione si è tenuta con il Presidente del Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione in merito a missioni valutative su provvedimenti di interesse della commissione. I commissari hanno tempo un mese per segnalare problematiche legate  che vorrebbero approfondire. Le missioni valutative hanno lo scopo di valutare il successo di un intervento pubblico. La seconda audizione si è tenuta con il Presidente del Centro ricerca “Lino Rossi” in merito allo studio e alla prevenzione della morte inaspettata perinatale (SIDS). Abbiamo saputo che sono 500 all’anno  i casi delle cosiddette “morti in culla” in Lombardia. Le morti in culla non sono mai un fatto improvviso, così non è mai improvvisa una morte ad esempio pensiamo agli ultimi casi accaduti ai ns.  atleti. Tutto avviene già in ambiente fetale, quindi sarà solo il tempo che determinerà  l’insorgenza improvvisa che porterà al decesso. La terza audizione si è tenuta con il Presidente dell’Associazione malattie da Intossicazione Cronica Ambientale (AMICA)in merito alla fibromi algia e alla patologia Sensibilità Chimica Multipla (MCS). Qui siamo venuti a conoscenza di questa grave patologia che insorse per diversi motivi dalle radiazioni dei cellulari, agli odori di alcuni prodotti che sono particolarmente sensibili a questi pazienti costringendoli a vivere in ambienti chiusi come ad esempio le loro case dove però devono apportare tutte quelle modifiche che rendono un ambiente completamente purificato nel vero senso del termine. Questi pazienti sono spesso colpiti da attacchi di asma quindi hanno anche problemi a recarsi in ospedale in quanto soprattutto in Lombardia non ci sono reparti “settici” adatti alla loro patologia.

Interrogazioni, mozioni, interpellanze e risoluzioni

Corso di laurea personale sanitario presso Multimedica. Stando ad una delibera il centro medico privato percepirebbe una somma di 328 mila euro per un corso di laurea. M5S chiede di sapere se l’importo è già stato versato, in base a quali criteri la somma è stata versata e se esiste un vinvolo per l’ente a versare agli infermieri una somma all’atto di immatricolazione.

Pio Albergo Trivulzio. M5S Lombardia chiede informazioni approfondite sulla gestione della mensa dell’istituto. In particolare se sono vere le voci di una esternalizzazione dei servizi e di un accorpamento con un altro istituto ospedaliero.

S.Ert. M5S chiede di sapere se il S.Ert di via Albalonga, via Boifava e via Suzzani a Milano di lavorare per impedire la chiusura delle strutture. Per M5S Lombardia le strutture vano potenziate in tutta la Regione.

Ufficio di Presidenza

L’ufficio di Presidenza si riunirà il 13 gennaio alle 15 per discutere di Modifiche al Regolamento per l’accesso all’Aula consiliare e sue pertinenze e per l’Approvazione del Programma di attività e previsione finanziaria del Corecom per l’anno 2014.  Tutte le decisioni dell’ufficio di presidenza sul MeetUp

Eventi

10 gennaio – Sesto San Giovanni – Incontro di GDL Comunicazione
10 gennaio – Muggiò – Incontro sul tema della corruzione
11 gennaio – Vigevano –  Volantinaggio – h 14.00/18.00 nei pressi della Chiesa di Cristo Re (zona Brughiera)
12 gennaio – San Giorgio di Mantova – Incontro: L’Euro e i suoi effetti sull’economia
14 gennaio – Bergamo – Riunione plenaria Bergamo e provincia
15 gennaio – Lecco – Incontro Festella
17 gennaio – Rescaldina – Incontro con i portavoce
18 gennaio – Lodi – Incontro generale M5S Lodigiani
18 gennaio – Mantova – Incontro con Alessandro di Battista
25 gennaio – Canzo – Incontro con i portavoce
26 gennaio – Carate Brianza – Assemblea regionale
26 gennaio – Vigevano –  Volantinaggio – h 9.00/12.00 nei pressi della Chiesa della Madonna Pellegrina (Via Monti)
2 febbraio – Vigevano –  Volantinaggio – h 8.30/12.00 nei pressi della Chiesa Madonna Immacolata (Via M. Berruti, zona teatro Odeon)
9 febbraio – Vigevano – Volantinaggio – h 9.00/12.00 nei pressi della Chiesa di S. Giuseppe (Zona Cascame

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali